Olio di CBD per dormire

Olio di CBD per dormire. Un rimedio naturale per l’insonnia?

Olio di CBD per dormire, funziona?

Vi state chiedendo se l’olio di CBD per dormire sia una risposta alle vostre notti insonni? Per rispondere a questa domanda ci rifaremo a una serie di pubblicazioni scientifiche divulgate su siti e giornali accreditati così da chiarire al meglio.

«La perdita di sonno non solo amplifica le regioni cerebrali della sensibilità al dolore, ma blocca anche i naturali centri analgesici»

Dr. Walker sul Journal of Neuroscience

La deprivazione del sonno è sicuramente una delle condizioni più difficili e dure da sopportare sia a livello mentale che fisico. Più di 4 persone su 10 in Italia soffrono di insonnia occasionale, tra queste più di un terzo sviluppa una forma cronica. Questo disturbo va a peggiorare in maniera significativa la qualità della vita di queste persone. Irritabilità, mancanza di energia, rabbia sono solo alcuni dei più comuni sintomi.

Usi della Cannabis nel corso del tempo

La pianta della Cannabis è stata coltivata e utilizzata per i suoi benefici medicinali e industriali fin dalla preistoria. Differenti culture hanno utilizzato la Cannabis Sativa o Indica per un numero considerevole di disturbi. In Cina i fitocannabinoidi della Canapa sono stati usati per combattere la Malaria, curare i sintomi mestruali, la gotta e la stitichezza. Nel Medioevo invece la Cannabis era usata per trattare il dolore, la nausea, il vomito e l’epilessia, mentre nella medicina occidentale veniva normalmente impiegata come analgesico.

Il Cannabidiolo ha dimostrato essere efficace per una serie di problemi di salute fisica e mentale. Negli ultimi anni sono stati pubblicati numerosi studi che dimostrano gli effetti ansiolitici, antidepressivi e neuroprotettivi dell’estratto di Cannabis Sativa. Oltre a questo  si nota come l’uso di CBD non abbia dato problemi di sovradosaggio o abuso ed è generalmente ritenuto a basso rischio.

L’olio di CBD è utile per migliorare il sonno?

Olio di cannabis per dormire

Uno studio molto interessante del 2019 si pone questa domanda e per dare una risposta analizza i dati clinici di una sperimentazione avvenuta al “Wholeness Center” di Fort Collins, una clinica in Colorado. In questo centro, in cui collaborano anche naturopati, agopuntori, istruttori di yoga e altri, il CBD è stato inserito al fine di trattare i disturbi del sonno e gli stati di ansia. Il campione era di 103 individui e ognuno di questi ha assunto da 25 mg fino a 175 mg di CBD al giorno.

I risultati di questo trattamento evidenziano come in media sia il sonno che gli stati d’ansia siano migliorati per la maggior parte dei soggetti e che questi miglioramenti siano stati mantenuti nel tempo. Il CBD è stato generalmente ben tollerato e accettato con solo pochi individui che hanno mostrato lievi effetti collaterali come stanchezza, leggera sedazione e secchezza oculare. La maggior parte delle persone coinvolte hanno apprezzato la possibilità offerta di  provare qualcosa di naturale ed evitare l’uso di farmaci. Non solo, l’uso del CBD sembra essere meglio tollerato rispetto ai normali farmaci psichiatrici usati per trattare  disturbi del sonno e stati di ansia.

Il CBD può trattare l’insonnia?

In uno studio che indaga su eventuali effetti ipnotici del CBD si sperimenta l’uso del Cannabidiolo su soggetti sani e insonni. I volontari dell’esperimento vengono divisi in 3 gruppi, a uno viene somministrato CBD, a uno placebo e al terzo nitrazepam (benzodiazepina utilizzata nel trattamento farmaceutico dell’insonnia). I soggetti che hanno ricevuto 160 mg di cannabidiolo hanno riferito di aver dormito molto di più rispetto a quelli che hanno ricevuto il placebo. Risulta evidente dall’articolo riportato come il CBD possa avere un ruolo nel trattamento dell’insonnia.

Olio di Cannabis e insonnia

xanax benzodiazepine barbiturici e farmaci contro l'insonnia

Un interessante articolo pubblicato dal Dott. R. Tringale e dal Dott. C. Jensen indaga sulla relazione tra uso di cannabinoidi come CBD, THC e insonnia. Risulta che, sia persone con problemi di insonnia che non, traggono beneficio dalla Cannabis che interviene sul ECS, accorciando i tempi necessari per addormentarsi.

“diversi studi pubblicati suggeriscono che la cannabis sia efficace nel trattamento dell’insonnia

Di contro si ricorda che farmaci come benzodiazepine, barbiturici e nonbenzodiazepine hanno l’approvazione della FDA per il trattamento di disturbi legati al sonno. Ciononostante tutti hanno effetti collaterali significativi, tra cui dipendenza fisica, crisi d’astinenza e irritabilità.

Olio di cbd per dormire: sogni più veri col CBD?

Da diverso tempo le persone sperimentano l’olio di cbd per dormire e si raccontano aneddoti secondo cui il Cannabidiolo dia ai sogni una sensazione di maggiore veridicità. Si parla di un’attività onirica più intensa, più vivida, come se il sogno fosse più reale, positivo (sogni sessuali compresi) e molto più semplice da ricordare. É la fase di sonno REM (rapid eye movements) quella in cui sognamo. Quando le fasi di sonno REM si equilibrano alle fasi di sonno NREM (non REM) abbiamo un sonno di qualità, quello che serve per riposarci al meglio e svegliarci carichi di energia. Il tipico Sonno ristoratore che tutti cercano dopo una giornata impegnativa.

Uso della Cannabis per curare il Disturbo da Stress Post Traumatico

L’uso della cannabis su pazienti con disturbo da stress post-traumatico con significativi disturbi del sonno potrebbe essere una direzione futura della ricerca. I medici possono utilizzare percentuali differenti di THC / CBD per ridurre la durata del sonno REM, così da diminuire incubi frequenti o sogni inquietanti con notevole beneficio terapeutico.

L’Olio di CBD è un argomento che ti interessa? Clicca sul link e leggi le differenze tra un olio e l’altro!

ATTENZIONE: In questo articolo riportiamo risultati/conclusioni ottenute nel corso di esperimenti pubblicati su riviste scientifiche accreditate di cui forniamo la bibliografia per ogni eventuale considerazione. Non si vuole istigare all’uso o far percepire in alcun maniera formulazioni contenenti CBD THC come integratori alimentari o farmaci destinati all’uso umano in Italia.

Come usare Olio di CBD?
Olio di Cannabidiolo prezzo – Quanto costa l’olio CBD?

Lascia un commento

Viewed
Navigation
Close

My Cart

Close

Wishlist

Recently Viewed

Close

Great to see you here !

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

Already got an account?

Close

Categories