Come usare l'Olio di CBD?

Come usare Olio di CBD?

Olio di CBD come si assume?

Ti sei mai chiesto come usare l’olio di CBD? La risposta che diamo quasi in automatico ai clienti che ci chiedono informazioni rispetto a come usare l’Olio di CBD è che in Italia il CBD non ha per ora una destinazione d’uso. Detto questo allarghiamo il discorso e parliamo di come si utilizza, somministra il Cannabidiolo in paesi come Inghilterra, Stati Uniti, Israele solo per dirne alcuni.

Il Cannabidiolo viene utilizzato come trattamento terapeutico per più condizioni, di solito mediante somministrazione orale

Gli oli di cannabis, spray o altri metodi di somministrazione orale vengono assorbiti nel flusso sanguigno attraverso le mucose della bocca. Di norma il prodotto si assume per somministrazione sublinguale. L’olio viene lasciato sotto la lingua con un contagocce per 60 secondi prima di deglutire e in questo lasso di tempo avviene l’assorbimento. La mucosa orale è piena di minuscoli capillari che assorbono rapidamente i composti. É da sottolineare come la biodisponibilità dei metodi orali come gli oli varia notevolmente da individuo a individuo.

Olio di Cannabis dopo quanto fa effetto?

Uno studio che ha accertato sicurezza, tollerabilità e farmacocinetica di THC e CBD in olio somministrato per via orale ha anche analizzato i tempi in cui risulta essere efficace. Per via della permeabilità delle membrane mucose di cui la bocca è rivestita, si pensa che i metodi di somministrazione orale inizino l’azione tra i 20 minuti e 1 ora dopo l’applicazione. Questo metodo di assunzione è molto vantaggioso perchè la gran parte dei cannabinoidi evita la degradazione tramite il metabolismo di primo passaggio (effetto first-pass). Alcuni preparati orosolubili contenenti THC e CBD hanno mostrato un miglioramento dei sintomi di dolore cronico in appena 5 minuti fino a un massimo di 40.

Il cannabidiolo (CBD) ha un notevole potenziale terapeutico

Abbiamo detto che un modo comune di consumare i cannabinoidi, sia terapeutici che ricreativi, è la somministrazione orale sotto varie forme. Questa via ha il vantaggio di non formare composti nocivi durante il consumo, come per esempio accade quando si fuma. Il consumo orale di Cannabidiolo, come di altri fitocannabinoidi, avviene per tramite di oli come quello di Canapa essendo insolubile in acqua ma altamente liposolubile.

Olio di CBD come assumerlo?

Cannabidiolo: un cannabinoide sempre più popolare!

L’olio di CBD funziona? L’olio di CBD non funziona? Citiamo volentieri questa pubblicazione italiana che analizza il fenomeno con spirito critico e costruttivo cercando di stimolare il legislatore a regolare meglio il mercato. Le preparazioni a base di olio di cannabidiolo stanno diventando estremamente popolari, poiché è dimostrato che il CBD ha effetti benefici sulla salute umana.

Questi preparati a base di CBD non sono regolamentati in modo univoco dalla legislazione europea, poiché il cannabidiolo non è considerato una sostanza controllata. Questo significa che le aziende possono produrre, distribuire prodotti derivati ​​da varietà di canapa non psicoattive, fornendo un facile accesso a questo cannabinoide estremamente vantaggioso. Se questo da un lato è positivo per ovvie ragioni dall’altro occorrerà attenzione nella scelta di prodotti che rispettino standard qualitativi adeguati. Quindi preferire metodi estrattivi “puliti” come quelli che impiegano CO2 supercritica e privilegiare ove possibile oli provenienti da coltivazioni biologiche controllate e certificate.

Utilizzare l’Olio di CBD THC a fini terapeutici?

I cannabinoidi interagiscono con il sistema endocannabinoide e gli effetti di queste interazioni li rende ottimi candidati per il trattamento di molti disturbi. Per questo motivo un numero sempre maggiore di paesi hanno legalizzato l’uso terapeutico della cannabis (cannabis medica) negli ultimi anni. Nei Paesi Bassi per citare un caso europeo si è registrato un forte aumento di prescrizioni di cannabis medica a prevalenza indica o sativa. Questo dato viene associato all’emergere di formulazioni come gli oli di Cannabis che sono ormai diventati l’opzione preferita per l’uso terapeutico.

Usare l’olio di CBD in sostituzione ai farmaci

L’uso di Oli alla Cannabis è la vera scommessa per un futuro sempre più libero da farmaci sintetici? Solo il tempo potrà dirlo. Certo è che se i dati rilevati confermano questo trend al rialzo siamo indubbiamente speranzosi. Ad ora com’è normale che sia sconsigliamo in maniera chiara e decisa chiunque dal sostituire un farmaco prescritto da un medico con un olio derivato dalla cannabis in autosomministrazione. Detto questo crediamo che la ricerca scientifica prosegue e a passi lunghi e veloci, quindi ciò che non può essere oggi, potrebbe esserlo domani!

ATTENZIONE: In questo articolo riportiamo risultati/conclusioni ottenute nel corso di esperimenti pubblicati su riviste scientifiche accreditate di cui forniamo la bibliografia per ogni eventuale considerazione. Non si vuole istigare all’uso o far percepire in alcun maniera formulazioni contenenti CBD THC come integratori alimentari o farmaci destinati all’uso umano in Italia.

CBD e depressione: quali sono gli effetti e i benefici?

Lascia un commento

Viewed
Navigation
Close

My Cart

Close

Wishlist

Recently Viewed

Close

Great to see you here !

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

Already got an account?

Close

Categories