Formula chimica del CBD alias Cannabidiolo, sullo sfondo foglie di cannabis

Cosa è il CBD?

CBD è un sigla che sta per Cannabidiolo: si tratta del secondo più importante principio attivo naturalmente presente nei resinosi fiori della Cannabis. Questa magnifica pianta viene utilizzata da migliaia di anni per le sue proprietà benefiche.

Solo da qualche anno, però, i media hanno iniziato a puntare la loro attenzione sul CBD e sul mercato si sono moltiplicati i prodotti che lo contengono.

  • Ma perché il CBD è diventato così popolare e come funziona esattamente?

Le proprietà terapeutiche del CBD sono state sperimentate e confermate da scienziati e medici in tutto il mondo. Il Cannabidiolo è una sostanza sicura, non crea dipendenza ed insieme a numerosi altri Fitocannabinoidi conferisce alla Cannabis il suo potente ed unico profilo terapeutico.

Il CBD è strettamente connesso ad un altro fitocannabinoide con un’importante azione terapeutica: il Tetrahydrocannabinolo o THC, il principio che causa lo “sballo” per cui la Cannabis è famosa.

THC e CBD

THC e CBD hanno entrambi significative proprietà terapeutiche, ma funzionano in maniera completamente diversa: il Cannabidiolo infatti non è psicoattivo, per cui non altera le funzioni percettive e cognitive dell’individuo che lo assume. Diversi studi clinici hanno invece dimostrato che ha effetti analgesici, sedativi, antipsicotici, antiepilettici, antidistonici, antinfiammatori e miorilassanti e può perfino inibire gli effetti psicoattivi del THC.

  • Secondo un rapporto pubblicato nel 2017 dall’OMS : “Negli esseri umani, il CBD non ha dimostrato alcun effetto indicativo di qualsiasi potenziale abuso o dipendenza… Ad oggi, non ci sono prove di problemi di salute pubblica associati all’uso del CBD puro.”

I risultati clinici ed i numerosi effetti benefici scoperti lasciano intuire che il Cannabidiolo ha un vasto campo di applicazioni terapeutiche. Inoltre, la sua facilità di assunzione (ad esempio attraverso le gocce di CBD in olio) lo rendono sicuramente un’opzione di trattamento molto apprezzata soprattutto da chi vuole i benefici salutari della Cannabis, senza avere gli effetti psicoattivi del THC.

Molte persone, per affrontare i propri problemi di salute ed alleviare i gravi effetti collaterali causati spesso dai prodotti farmaceutici, cercano rimedi più naturali.

Agendo in profondità sulle funzioni del nostro sistema endocannabinoide, il CBD può contribuire a dare sollievo ad un’ampia gamma di situazioni patologiche. Parliamo ad esempio di dolore cronico, disturbi d’ansia, infiammazioni, depressione e molte altre condizioni.

Ecco un elenco di alcune delle numerose applicazioni terapeutiche del CBD:
  • Disturbi autoimmuni: infiammazioni, artrite reumatoide
  • Disturbi neurologici: Alzheimer, demenza senile, Parkinson, sclerosi multipla, epilessia, malattia di Huntington, ischemia.
  • Sindromi metaboliche: diabete, obesità.
  • Disturbi neuropsichiatrici: autismo, ADHD, PTSD, alcolismo.
  • Disturbi gastrointestinali: morbo di Crohn, infiammazioni intestinali, coliti.
  • Malattie cardiovascolari: arterioscelosi, aritmia cardiaca.
  • Patologie dermatologiche: acne, dermatiti, psoriasi.

Inoltre, sono stati provati da numerosi studi accademici sia gli effetti neuroprotettivi del CBD, sia le sue proprioetà anticancerogene. Uno studio effettuato nel 2010 sul cancro al cervello da parte di scienziati californiani ha dimostrato che il Cannabidiolo “migliora gli effetti inibitori del THC sulla ploriferazione e la sopravvivenza delle cellule del glioblastoma umano”. Sempre nel 2010, in Germania, dei ricercatori hanno dimostrato che il CBD stimola la neurogenesi, ovvero la crescita delle cellule del cervello in mammiferi adulti.

 

Il Sistema Endocannabinoide

Comments (6)

  1. Pingback: Differenze tra THC e CBD – Cannabico: cannabis light e CBD

  2. Pingback: Il Sistema Endocannabinoide - Cannabico - Cannabis light legale, CBD Olio Canapa, Bio Cosmesi Online

  3. Pingback: Coronavirus, insonnia e ansia: aiutiamoci con il CBD - Cannabico - Notizie

  4. Pingback: Covid-19: nuovi studi su CBD e terpeni della cannabis fanno sperare - Blog

  5. Pingback: Sesso e Cannabis - Come influisce su orgasmo ed erezione? - Cannabico

  6. Pingback: CBD e Autismo: l'aiuto viene dalla canapa a basso THC? - Blog Cannabis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Viewed
Navigation
Close

My Cart

Close

Wishlist

Recently Viewed

Close

Great to see you here !

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

Already got an account?

Close

Categories